The MindFOOD Guide © 2017 by Carolina Rosini.

  • Black Facebook Icon
  • Black Twitter Icon
  • Black Pinterest Icon
  • Black Instagram Icon

I benefici del Broccolo

June 20, 2018

 

 

Spesso scansato dai più piccoli ma adorato dagli adulti, il broccolo è un alimento dalle interessanti proprietà nutrizionali e dai molteplici benefici per la salute.

Ma impariamo a conoscere meglio quello che diventerà uno dei vostri più stretti alleati nel percorso verso il benessere. 


Il broccolo è un membro delle Crucifere, una famiglia di piante dette anche Brassicacee, che comprendono altre verdure come: Cavolo, Cavolfiore, Rapa, Crescione, Ravanello e Cavolini di Bruxelles.


I Broccoli sono spesso utilizzati nelle diete ipocaloriche grazie al loro basso contenuto di calorie (circa 25 kcal per 100 g) e al loro notevole contenuto in sali minerali. Sono infatti ricchi di Calcio (72mg per 100g), Rame (0,06 g per 100g), Magnesio (29 mg per 100g), Zinco (2,35 mg per 100 g), Potassio, importantissimo per la regolazione dell’attività di muscoli e cuore, per combattere la ritenzione idrica stimolando il ricambio di liquidi e tessuti e mantenere costante la pressione, Ferro (1,2 mg per 100 g) e Folati che curano e prevengono le forme anemiche.

 

Oltre a ciò, il broccolo è composto per la maggior parte da acqua (89g per 100g), permettendoci così
un’ottima idratazione, Proteine (intorno a 3/4 g ogni 100g di Broccoli) e Fibre (3 g per 100g), grazie alle quali i broccoli sono altamente indicati per chi soffre di stitichezza, mentre ha un bassissimo contenuto di Lipidi (circa 0,3 g ogni 100g) .

 

Questi ortaggi sono inoltre ricchi di Vitamina C (64,5 mg per 100 g), che combatte i radicali liberi e
aumenta la resistenza contro le malattie virali, e di Vitamina A (1545 IU per 100g); che protegge le mucose, la pelle ed è essenziale per la salute degli occhi e mantenere una buona vista.

 

 

 

Broccoli contro il cancro 

 

Tutti i membri della famiglia delle Crucifere inoltre, contengono importanti composti chimici solforati, che
conferiscono loro un caratteristico odore e sapore; i Glucosinolati. Tali composti, si sono rivelati altamente protettivi nei confronti di determinate forme tumorali.
Contenuti in specifici comparti della cellula vegetale, vengono liberati  grazie alla masticazione, processo che attiva un meccanismo di idrolisi enzimatica e riarrangiamento di questi composti con formazione finale di importanti sostanze tra cui gli isotiocianati, potentissimi antitumorali.
Il SULFORAFANO è il Principale isotiocianato presente nei broccoli, una sostanza solforosa responsabile del tipico odore pungente e per molti sgradevole, liberato dalla cottura di questi ortaggi. 

Questo svolge diverse funzioni altamente benefiche per il nostro organismo tra cui: azione antitumorale, azione protettiva a livello cardiovascolare, azione benefica sulla salute delle articolazioni, azione battericida contro Helicobacter Pylori, azione protettiva a livello cerebrale ed infine è utile per la prevenzione a livello polmonare dai danni da fumo di sigaretta. Incredibile, no?

 

Le funzioni antitumorali degli Isotiocianati, sono state provate da molteplici studi condotti su tumori della mammella, del colon, della prostata, del sangue e del cervello, che hanno dimostrato come questi composti contribuiscono all’APOPTOSI, ossia alla morte programmata delle cellule tumorali in vitro.

 

Al fine di preservare le proprietà antitumorali dei broccoli e in generale degli alimenti ricchi di isotiocianati, occorrono però alcune accortezze in cucina. I Glucosinolati sono infatti facilmente inattivati dal calore; non è consigliata quindi la cottura prolungata del broccolo. Sí invece ad una leggera cottura al vapore o, meglio ancora, al consumo di questi ortaggi crudi, in pinzimonio magari, al fine di mantenere intatte le loro potenti proprietà anti-cancro.

 

 

 

 Broccoli contro anemia


Il colore verde brillante e intenso dei broccoli dipende dall’alta concentrazione in Clorofilla, una molecola che presenta una struttura chimica molto simile alla nostra emoglobina, questa proprietà rende questi ortaggi particolarmente indicati nell’anemia perché aiuta l’ossigenazione delle nostre cellule e riduce la stanchezza che spesso penalizza la persona anemica.

Anche il rame presente nei broccoli (0,06 g per 100g), è un minerale essenziale nella produzione di globuli rossi.

 

Broccoli per a salute delle ossa


I broccoli per la loro ricchezza di Calcio e Vitamina K, sono ortaggi ottimi per prevenire processi di degenerazione ossea. Decisamente consigliati quindi  alle donne in menopausa, al fine di evitare la perdita di densità ossea.

L’assunzione di 100 g di broccoli fornisce infatti il raggiungimento e superamento del fabbisogno giornaliero di Vitamina K, utile contro l’osteoporosi. 

 

Importantissimo integrarli anche nella dieta durante gravidanza e allattamento. I broccoli infatti, grazie alla grande quantità di Calcio, Acido Folico, Vitamine C ed A, aiutano lo sviluppo delle ossa, degli occhi e dei denti del nascituro, oltre che ad evitare difetti di nascita come i quelli del tubo neurale.

Anche qui, per assimilare al meglio le qualità di questi meravigliosi ortaggi é opportuno consumarli leggermente scottati al vapore oppure crudi in insalata.

 

 


Proprietà Digestive del Broccolo


Grazie alla Vitamina B6 e all’alto contenuto di Fibre, il broccolo è importante per la stimolazione del processo digestivo e per la prevenzione di stipsi. La vitamina B6 è infatti necessaria per la formazione di enzimi digestivi, mentre le fibre stimolano i movimenti intestinali facilitando la corretta digestione e l’assorbimento dei nutrienti.

 

 


Broccoli per la bellezza della pelle e salute degli occhi


Il Broccolo può essere in tutto e per tutto definito un ortaggio anti-age e un grande alleato per la pelle. Vitamina A, beta-carotene, e luteina, noti per le potenti proprietà antiossidanti, sono infatti essenziali per mantenere la pelle sana, giovane e radiosa, ma non solo, cooperano (insieme anche alla zeaxantina) per prevenire la degenerazione maculare della retina e per ridurre il rischio di disturbi visivi legati all’età. 

 

 

 

Come consumare il Broccolo

 

Come abbiamo già detto precedentemente, il miglior modo per beneficiare delle proprietà dei broccoli è quello di consumarli crudi, o cotti a vapore, cottura che permette una perdita minima di proprietà organolettiche rispetto alle altre tipologie di cottura.

 

 

Broccoli piccanti 

 

Che i broccoli siano in grado di contrastare l'insorgenza e lo sviluppo del cancro è già noto ai più. Che, però, se mangiati con un condimento piccante potenzino le loro capacità antitumorali è stato recentemente messo in evidenza da uno studio pubblicato sul British Journal of Nutrition da un gruppo di studiosi dell'University of Illinois (Usa); studio da cui emerge che i broccoli se accompagnati con peperoncino, senape o wasabi risultano ancora più efficaci contro le neoplasie. E più sono piccanti, più sono protettivi, spiegano i ricercatori. Il merito è della mirosinasi, un enzima naturalmente presente nei broccoli, ma anche nel peperoncino, nella senape e nel wasabi, responsabile del caratteristico sapore "pungente" di questi alimenti. Ed è proprio grazie a questo enzima infatti che si forma il sulforafano, il noto componente anticancro.

 

Maggiori quantità di mirosinasi si riescono a consumare, più i broccoli si rivelano anti-tumorali. 

 

Il consiglio finale quindi è di fare di questo ortaggio il vostro migliore amico, integrandolo nella vostra sana alimentazione e consumandolo crudo, o appena cotto (2-4 minuti) e aggiungendoci i condimenti piccanti consigliati per beneficiare al massimo delle sue incredibili proprietà.

 

 

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

WHO IS BEHIND THE BLOG?
RECENT POSTS

July 2, 2018

Please reload

CATEGORIES